Approfondimenti

  • Malattie sistemiche

Parodontite e malattie sistemiche

Secondo le ultime evidenze scientifiche, la parodontite costituisce un fattore di rischio per l’inizio e lo sviluppo di importanti patologie sistemiche. L’elevata concentrazione di batteri patogeni nelle lesioni parodontali provoca episodi di batteriemia ed immissione in circolo di tossine, collegabili all’inizio ed alla progressione di importanti patologie sistemiche: malattie respiratorie, cardiovascolari, contaminazione batterica valvolare e delle placche ateromatose. E’ inoltre dimostrata l’esistenza di un legame bidirezionale con il diabete mellito (forte predisposizione del diabetico alla parodontite, maggiore difficoltà del controllo metabolico glicemico qualora essa non sia trattata). Anche il filtro placentare può essere bypassato con conseguente aumento dei mediatori responsabili del parto prematuro e possibilità di nascite sottopeso.

Studi epidemiologici indicano che oltre il 15% della popolazione dei paesi occidentali soffre di gravi forme di parodontite. Prove emergenti dimostrano un forte legame tra gli effetti dell'infiammazione cronica orale e lo stato di salute generale. La relazione tra malattie sistemiche e parodontite è causata dai meccanismi infiammatori coinvolti, tanto che la parodontopatia è considerata un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie sistemiche, così come alcune malattie sistemiche possono avere un grosso impatto sulla salute orale.

Ci sono oltre 100 malattie sistemiche con manifestazioni orali, come ad esempio malattie: arteriosclerotiche, cardiovascolari, ictus, infezioni respiratorie, cancro al pancreas, diabete e problemi nutrizionali, parti pretermine, disfunzione erettile, osteoporosi, etc..

Vuoi sapere di più?

Iscriviti alla nostra newsletter